Live simple Love big

blog news
Viaggiare in Sardegna

Viaggiare in Sardegna

Un’isola da scoprire

 

Quando si parla di Sardegna si pensa subito al mare e alle bellissime spiagge cristalline, si certo è ovvio, ci sono tra le più belle spiagge del mondo che tutti invidiano. Tuttavia non tutti sanno che la Sardegna è un’isola che può offrire ben altro, è una terra ricca di storia e tradizioni millenarie ancora molto vive tra il popolo sardo.

Geograficamente l’isola non si fa mancare nulla, oltre ai quasi 2000 chilometri di coste si aggiunge il vasto territorio montuoso, tra montagne, colline e altopiani rocciosi. La principale catena montuosa è il Gennargentu con la vetta più alta (Punta la Marmora) raggiunge i 1834 m di altitudine, uno scenario naturalistico selvaggio tipico della Sardegna. Terra ricca di foreste, laghi e fiumi, l’ideale per trascorrere una vacanza all’insegna della natura.

Supramonte

 

Come viaggiare in Sardegna

 

La scelta del mezzo da utilizzare per la vacanza è molto importante, questo consentirà di stare più o meno comodi, di poter stare all’aria aperta o semplicemente di avere un comfort maggiore in diverse situazioni.  Le opzioni per fare un viaggio nell’isola potrebbero essere la moto o l’auto, in barca oppure in camper, mentre un’altra scelta intelligente potrebbe essere una soluzione ibrida; stiamo parlando del “van” sempre più amato dai giovani viaggiatori. Il van è un mezzo molto comodo e non troppo ingombrante, si comporta come una macchina con lo spirito da camper. Si può dormire all’interno sino a quattro persone ed è possibile avere la cucina e anche la veranda esterna.

La semplicità di utilizzo e la versatilità hanno fatto si che la scelta andasse sul nuovissimo VAN Renault Trafic noleggiato da BVAN ad Alghero. Un mezzo molto versatile per  una vacanza “on the road”, ci ha accompagnato in viaggio nella parte centro-orientale della Sardegna, un territorio dove mare e montagna si incontrano con paesaggi spettacolari e strade mozzafiato.

Ora andremo a scoprire insieme l’itinerario di viaggio.

 

ITINERARIO

Partenza da Alghero con prima tappa a Dorgali (NU) passando la notte a S’Ozzastru, uno splendido agriturismo lungo la strada SS125 immerso nel verde e attrezzato di area camper. Passata la notte, sveglia presto e di nuovo in marcia sulla SS125 verso Baunei con direzione Pedra Longa, in questo tratto si può godere della spettacolare vista del Canyon di Gorropu, una gola di origine erosiva situata nel Supramonte tra i territori del Nuorese e dell’Ogliastra. Arrivati finalmente a Pedra Longa, prepariamo la veranda per la sosta pranzo e dopo aver grigliato del buon pesce  trascorriamo qualche ora ammirando il panorama con questo splendido monumento naturale calcareo. Potete consultare l’itinerario in questo link

Pedra Longa

Prosegue il viaggio verso Torre di Barì, una località balneare ogliastrina vicino a Barisardo che prende il suo nome dalla torre spagnola situata proprio sulla spiaggia. È arrivato il momento di prepararsi per la seconda notte, decidiamo di passarla in un campeggio attrezzato proprio vicino alla spiaggia.

 

Il paese fantasma

 

Inizia il terzo giorno di viaggio che ci porterà verso un posto molto diverso da quelli visitati fin ora; destinazione Gairo Vecchio, il paese fantasma. Lo scenario è suggestivo, un borgo che è rimasto fermo nel tempo con case diroccate e un silenzio assoluto. Negli anni 50 a causa di violenti nubifragi è stato colpito da frane e smottamenti, di conseguenza questo ha portato tutti gli abitanti ad abbandonarlo per poi trasferirsi poco più su a Gairo Sant’Elena.

L’ultima tappa dopo il paese fantasma è il lago Bau Muggeris, un bacino artificiale dell’Alto Flumendosa ai piedi del Gennargentu e nel territorio comunale di Villagrande Strisaili (NU). Un posto tranquillo e ideale per fare una sosta pranzo prima di rientrare a casa.

Come tutte le cose belle arriva sempre la fine e purtroppo il nostro viaggio è giunto al termine. Abbiamo visitato splendidi paesaggi tra mare e montagna, scoperto posti nuovi e assaporato la vera natura. L’utilizzo del van è stata un’ottima scelta per via della sua versatilità e comodità, lo consiglio vivamente a chi non lo avesse mai provato.

La Sardegna ha davvero tanto da offrire ed è questo è il momento giusto per scoprirla ed apprezzarla al massimo. Vista la situazione di emergenza in cui si trova tutto il mondo e in particolare l’Italia, saremo costretti temporaneamente a limitare gli spostamenti nella nostra terra, e forse poi non ci andrà così male. Approfittiamo di questo periodo per riscoprire quello che ci circonda, la Sardegna è una terra magica.

Visitare Alghero

Mase Museo Antoine de Saint Exupéry

 

Linea De Plom

Author: